Telemedicina

Telemedicina e telemonitoraggio

Con il termine “telemedicina” si definisce l’insieme di tecniche mediche ed informatiche che permettono la cura di un paziente a distanza o più in generale di fornire servizi sanitari da remoto.  La definizione pone l’accento sul concetto di distanza, la parola-chiave che rappresenta l’essenza della telemedicina e ne prefigura i pregi e i vantaggi: la possibilità di effettuare …

Telemedicina e telemonitoraggio Leggi altro »

Monitoraggio della saturazione di ossigeno nel sangue e della qualità del sonno

L’ossimetria è utile per tenere sotto controllo la percentuale di saturazione dell’ossigeno (SpO2) nel sangue ed è inoltre utile per acquisire informazioni e monitorare le Apnee notturne e la funzionalità polmonare.  Il monitoraggio dei valori di saturazione di ossigeno non è importante a soli fini diagnostici, ma risulta essenziale anche per valutare l’efficacia delle terapie farmacologiche o …

Monitoraggio della saturazione di ossigeno nel sangue e della qualità del sonno Leggi altro »

Controllo della pressione arteriosa nelle persone anziane

L’ipertensione (nota anche come pressione alta) è uno stato patologico in cui i livelli di pressione arteriosa a riposo risultano costantemente superiori alla norma.In termini numerici, una persona soffre di ipertensione (cioè è ipertesa), quando: La pressione arteriosa massima (o pressione sistolica) supera “costantemente” il valore di 140 mm/Hg. La pressione arteriosa minima (o pressione diastolica) supera “costantemente” il valore di 90 mm/Hg; …

Controllo della pressione arteriosa nelle persone anziane Leggi altro »

ECG, quando è veramente utile?

L’elettrocardiogramma, o ECG, è un test diagnostico, di tipo strumentale, che registra e riporta graficamente il ritmo e l’attività elettrica del cuore. Lo strumento usato per l’elettrocardiogramma è chiamato elettrocardiografo.Il medico a cui spetta, di solito, l’interpretazione di un tracciato elettrocardiografico è un cardiologo, ossia un medico specializzato in cardiologia. L’elettrocardiogramma permette al cardiologo di rilevare: La presenza di aritmie cardiache.Un’aritmia …

ECG, quando è veramente utile? Leggi altro »

Torna in alto